Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Ricerca per filtri
Effettua la tua ricerca in base ai filtri che preferisci. Scegli la sezione, la categoria, l'anno di pubblicazione e filtra per una chiave a tua scelta. Se i risultati sono ancora troppi, potrai filtrare la ricerca per una ulteriore chiave.



Per utilizzare i motori di ricerca presenti su sito Ŕ necessario procedere alla registrazione.



ATTUALITA', OPINIONI E COMMENTI
DOCUMENTI
FAMIGLIA
GIUDICI, AVVOCATI E PROCESSI
INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE
LAVORO
Fatto e diritto, Il lavoro nel mondo, In flash
STUDI E CONVEGNI
 


Seleziona l'anno di pubblicazione

Filtra risultati per:

Risultati 281 - 290 di 5509
Ordina per
Mostra # risultati



281. IN CASO DI INTERVISTA TELEVISIVA IN DIRETTA L'INTERVISTATORE DEVE OSSERVARE LA CAUTELA DI NON DARE LA PAROLA A SOGGETTI CHE PREVEDIBILMENTE COMMETTONO REATI - E compiere interventi di moderazione (Cassazione Sezione Quinta Penale n. 24727 del 21 gennaio 2016, Pres. e Rel. Micheli).
(Informazione e comunicazione)

L'intervista televisiva "in diretta" presuppone che siano comunicate notizie provenienti da una fonte "non filtrata", con la conseguenza che, in tal caso, non si pu├▓ esigere dal giornalista l'esecuzione di un sia pur r...
21/01/2016 | 6636 Visite

282. IL LAVORATORE DEQUALIFICATO NON PUO' RIFIUTARE APRIORISTICAMENTE LA PRESTAZIONE RICHIESTAGLI SENZA L'AVALLO GIUDIZIARIO - Tranne che nel caso di grave inadempimento del datore di lavoro (Cassazione Sezione Lavoro n. 831 del 19 gennaio 2016, Pres. Venuti, Rel. Balestrieri).
(Lavoro/In flash)

Il lavoratore adibito a mansioni non rispondenti alla qualifica pu├▓ chiedere giudizialmente la riconduzione della prestazione nell'ambito della qualifica di appartenenza, ma non pu├▓ rifiutarsi aprioristicamente, senza avallo giudiz...
19/01/2016 | 5056 Visite

283. ASTENSIONE DAL LAVORO CON DIRITTO ALLA RETRIBUZIONE - In caso di inadempienza aziendale agli obblighi di sicurezza (Cassazione Sezione Lavoro n. 836 del 19 gennaio 2016, Pres. Macioce, Rel. Amendola).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Adrian D. ed altri 13 dipendenti della Fiat Group Automobiles Spa hanno convenuto la datrice di lavoro davanti al Tribunale di Torino esponendo che erano addetti all'assemblaggio delle portiere delle auto presso il reparto denominato "Ute 1...
19/01/2016 | 6582 Visite

284. L'ATTIVITA' GIORNALISTICA RADIOTELEVISIVA PUO' ESSERE SVOLTA ANCHE NELL'AMBITO DI PROGRAMMI DI INTRATTENIMENTO - Con contenuto informativo (Cassazione Sezione Lavoro n. 830 del 19 gennaio 2016, Pres. Venuti, Rel. Balestrieri).
(Lavoro/In flash)

Non può iscriversi, in maniera riduttiva, l'attività giornalistica radiotelevisiva soltanto nell'ambito dei radio o telegiornali o nelle testate tipicamente giornalistiche e di informazione, ben potendo rientrare la stessa anche in...
19/01/2016 | 4863 Visite

285. IMPROCEDIBILITA' DELL'APPELLO INCIDENTALE PER MANCATA NOTIFICA - E' rilevabile d'ufficio, indipendentemente dal comportamento della controparte (Cassazione Sezione Lavoro n. 837 del 19 gennaio 2016, Pres. Venuti, Rel. Cavallaro).
(Giudici avvocati e processi)

Anche l'appello incidentale, pur tempestivamente proposto nel termine di legge, va dichiarato improcedibile ove ne sia mancata la notifica, non essendo consentito al giudice - alla stregua di un'interpretazione costituzionalmente orientata impos...
19/01/2016 | 7234 Visite

286. LA SOSTITUZIONE NELL'INCARICO DI DIRIGENTE MEDICO DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE NON COSTITUISCE SVOLGIMENTO DI MANSIONI SUPERIORI - In base alla disciplina collettiva (Cassazione Sezione Lavoro n. 584 del 15 gennaio 2016, Pres. Nobile, Rel. Mammone).
(Lavoro/In flash)

La sostituzione nell'incarico di dirigente medico del servizio sanitario nazionale ai sensi dell'art. 18 del c.c.n.l. dirigenza medica e veterinaria dell'8 giugno 2000 (relativo al quadriennio 1998-2001), non si configura come svolgimento di man...
15/01/2016 | 5143 Visite

287. IL GIUDICE PUO' DISAPPLICARE IN VIA INCIDENTALE L'ATTO AMMINISTRATIVO ANCHE IN CASO DI ECCESSO DI POTERE - Dovere di motivazione (Cassazione Sezione Lavoro n. 280 del 12 gennaio 2016, Pres. Venuti, Rel. Tria).
(Lavoro/In flash)

Come ├Ę stato affermato dalla┬á Corte Costituzionale nella sentenza n. 310 del 2010 attraverso la motivazione si realizza l'esigenza di conoscibilit├á dell'azione amministrativa che ├Ę intrinseca ai principi di buon andament...
12/01/2016 | 5742 Visite

288. INDENNITA' SOSTITUTIVA DELLE FERIE NON GODUTE DAI DIPENDENTI RAI - Il credito si prescrive in dieci anni (Cassazione Sezione Lavoro sentenze n. 276 del 12 gennaio 2016 e n. 1756 del 29 gennaio 2016, Pres. Amoroso, rel. Berrino).
(Lavoro/Fatto e diritto)

La mancata fruizione delle ferie da parte dei dipendenti della RAI ha formato oggetto di due pronunce della Suprema Corte. La sentenza n. 276 del 12 gennaio 2016, Pres. Amoroso, Rel. Berrino, concerne il giudizio promosso dal giornalista ...
12/01/2016 | 7916 Visite

289. ONERE DELLA PROVA A CARICO DEL DATORE DI LAVORO NELLE CONTROVERSIE SUI MUTAMENTI DI MANSIONI - Esatto adempimento (Cassazione Sezione Lavoro n. 25780 del 22 dicembre 2015, Pres. Venuti, Rel. Ghinoy).
(Lavoro/In flash)

Quando il lavoratore denuncia l'illegittimità dell'esercizio dello ius variandi a causa di demansionamento o dequalificazione, ha l'onere di allegare gli elementi di fatto significativi circa l'inesatto adempimento dell'obbligo di adibizi...
22/12/2015 | 5077 Visite

290. IL PREMIO DI ANZIANITA' VA CALCOLATO NEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO - In base all'art. 2120 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 24937 del 10 dicembre 2015, Pres. Stile, Rel. Napoletano).
(Lavoro/In flash)

In tema di trattamento di fine rapporto, la nozione di retribuzione accolta dall'art. 2120 cod. civ., comma 2, prescinde dalla ripetitività regolare e continua e dalla frequenza delle prestazioni e dei relativi compensi, i quali vanno esc...
10/12/2015 | 4919 Visite

  
Top

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca