Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Ricerca per filtri
Effettua la tua ricerca in base ai filtri che preferisci. Scegli la sezione, la categoria, l'anno di pubblicazione e filtra per una chiave a tua scelta. Se i risultati sono ancora troppi, potrai filtrare la ricerca per una ulteriore chiave.



Per utilizzare i motori di ricerca presenti su sito Ŕ necessario procedere alla registrazione.



ATTUALITA', OPINIONI E COMMENTI
DOCUMENTI
FAMIGLIA
GIUDICI, AVVOCATI E PROCESSI
INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE
LAVORO
Fatto e diritto, Il lavoro nel mondo, In flash
STUDI E CONVEGNI
 


Seleziona l'anno di pubblicazione

Filtra risultati per:

Risultati 181 - 190 di 5509
Ordina per
Mostra # risultati



181. DETERMINAZIONE DEI COMPENSI PER PRESTAZIONI GIORNALISTICHE IN REGIME DI LAVORO AUTONOMO - In base all'art. 2233 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 11412 del 1° giugno 2016, Pres. Amoroso, Rel. Cavallaro).
(Lavoro/In flash)

L'art. 2233 cod. civ., nello stabilire che la liquidazione del compenso spettante al professionista, in difetto di espressa pattuizione tra le parti, debba essere eseguita a termini di tariffa e, quando questa manchi (o non sia vincolante: cosid...
01/06/2016 | 4436 Visite

182. LA GRAVITA' DELL'ADDEBITO DISCIPLINARE DEVE ESSERE APPREZZATA IN CONCRETO - Lesione irrimediabile della fiducia (Cassazione Sezione Lavoro n. 10950 del 26 maggio 2016, Pres. Venuti, Rel. Manna).
(Lavoro/In flash)

Il giudice di secondo grado investito del gravame con cui si chieda l'invalidazione d'un licenziamento disciplinare deve verificare che l'infrazione contestata, ove in punto di fatto accertata o pacifica, sia astrattamente sussumibile sotto la ...
26/05/2016 | 4843 Visite

183. IL TELE-FOTO-CINEOPERATORE ASSUME LA QUALIFICA DI GIORNALISTA OVE EFFETTUI RIPRESE DI IMMAGINI DI VALENZA INFORMATIVA TALI DA SOSTITUIRE O COMPLETARE IL PEZZO SCRITTO O PARLATO - E partecipa alle successive operazioni di selezione e montaggio (Cassazione Sezione Lavoro n. 10662 del 23 maggio 2016, Pres. Bronzini, Rel. Tricomi).
(Lavoro/In flash)

Costituisce attività giornalistica - presupposta, ma non definita dalla legge 3 febbraio 1963, n. 69, sull'ordinamento della professione di giornalista - la prestazione di lavoro intellettuale diretta alla raccolta, commento ed elaborazio...
23/05/2016 | 4214 Visite

184. ANALISI DEI PRESUPPOSTI PER LE INDENNITA' PREVISTE DAL CNLG - Per i tele-cine-operatori (Cassazione Sezione Lavoro n. 10662 del 23 maggio 2016, Pres. Bronzini, Rel. Tricomi).
(Lavoro/In flash)

Il tele-foto-cine operatore assume la qualifica di giornalista ove lo stesso non si limiti a riprendere immagini destinate ad un giornale, scritto o parlato, ma, dovendo realizzare la trasmissione di un messaggio, effettui con continuità,...
23/05/2016 | 4086 Visite

185. IL GIUDICE NON PUO' DECIDERE IN BASE A UNA QUESTIONE RILEVATA D'UFFICIO, SENZA AVERLA PREVIAMENTE SOTTOPOSTA ALLE PARTI - Garanzia del diritto di difesa (Cassazione Sezione Lavoro n. 10353 del 19 maggio 2016 Pres. Mammone, Rel. Manna).
(Giudici avvocati e processi)

Il principio del contraddittorio, gi├á sancito dall'art. 101 c.p.c., ├Ę stato ulteriormente rafforzato dall'introduzione nello stesso articolo di un co. 2┬░ (ad opera della legge 18.6.09 n. 69, di riforma del processo civile), che...
19/05/2016 | 7362 Visite

186. IL GIUDICE NON PUO' DECIDERE LA LITE IN BASE A UNA QUESTIONE RILEVATA D'UFFICIO SENZA AVERLA PREVIAMENTE SOTTOPOSTA ALLE PARTI - Art. 101 cod. proc. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 10353 del 19 maggio 2016, Pres. Mammone, Rel. Manna).
(Giudici avvocati e processi)

Il principio del contraddittorio, gi├á sancito dall'art. 101 c.p.c., ├Ę stato ulteriormente rafforzato dall'introduzione nello stesso articolo di un co. 2┬░ (ad opera della legge 18.6.09 n. 69, di riforma del processo civile), che...
19/05/2016 | 5707 Visite

187. NEL CASO DI LICENZIAMENTO PER SUPERAMENTO DEL PERIODO DI COMPORTO PRECISATO NELLA COMUNICAZIONE DI RECESSO, IL DATORE DI LAVORO NON PUO' MODIFICARE IN SEDE GIUDIZIARIA TALE INDICAZIONE - Regola dell'immodificabilità (Cassazione Sezione Lavoro n. 10252 del 18 maggio 2016 Pres. Nobile, Rel. Bronzini).
(Lavoro/In flash)

Nel caso di licenziamento per superamento del periodo di comporto, il datore di lavoro, ove abbia contestato al lavoratore il superamento del periodo di comporto prolungato con ricaduta, non pu├▓ poi modificare l'addebito, invocando il sup...
18/05/2016 | 5108 Visite

188. IN CASO DI CESSIONE DI UN RAMO DI AZIENDA NE VA VERIFICATA L'AUTONOMIA FUNZIONALE - Ai fini dell'applicazione dell'art. 2112 c.c. (Cassazione Sezione Lavoro n. 10243 del 18 maggio 2016, Pres. Nobile, Rel. Ghinoy).
(Lavoro/In flash)

Costituisce elemento costitutivo della cessione di ramo d'azienda prevista dall'art. 2112 c.c., anche nel testo modificato dal D.Lgs. n. 276 del 2003, art. 32, l' autonomia funzionale del ramo ceduto, ovvero la capacità di questo, gi&agra...
18/05/2016 | 4601 Visite

189. IL DATORE DI LAVORO NON HA L'OBBLIGO DI CONTROLLARE CONTINUAMENTE E ASSIDUAMENTE I PROPRI DIPENDENTI - Ai fini della contestazione di infrazioni disciplinari (Cassazione Sezione Lavoro n. 10069 del 17 maggio 2016 Pres. Nobile, Rel. Manna).
(Lavoro/In flash)

Il datore di lavoro ha il potere, ma non l'obbligo, di controllare in modo continuo ed assiduo i propri dipendenti contestando loro immediatamente qualsiasi infrazione al fine di evitarne un possibile aggravamento: un obbligo siffatto, non prev...
17/05/2016 | 4853 Visite

190. SU RICHIESTA DEL LAVORATORE LICENZIATO PER SUPERAMENTO DEL COMPORTO, L'AZIENDA DEVE PRECISARE LE ASSENZE PER MALATTIA - Si applica l'art. 2 della legge n. 604/66 (Cassazione Sezione Lavoro n. 10056 del 17 maggio 2016, Pres. Nobile, Rel. Di Paolantonio).
(Lavoro/In flash)

Al licenziamento che trovi giustificazione nelle assenze per malattia del lavoratore, si applicano le regole dettate dall'art. 2 della legge n. 604/1966 (modificato dall'art. 2 della legge n. 108 del 1990) sulla forma dell'atto e la comunicazion...
17/05/2016 | 4631 Visite

  
Top

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca