Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Ricerca per filtri
Effettua la tua ricerca in base ai filtri che preferisci. Scegli la sezione, la categoria, l'anno di pubblicazione e filtra per una chiave a tua scelta. Se i risultati sono ancora troppi, potrai filtrare la ricerca per una ulteriore chiave.



Per utilizzare i motori di ricerca presenti su sito Ť necessario procedere alla registrazione.



ATTUALITA', OPINIONI E COMMENTI
DOCUMENTI
FAMIGLIA
GIUDICI, AVVOCATI E PROCESSI
INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE
LAVORO
Fatto e diritto, Il lavoro nel mondo, In flash
STUDI E CONVEGNI
 


Seleziona l'anno di pubblicazione

Filtra risultati per:

Risultati 151 - 160 di 5509
Ordina per
Mostra # risultati



151. L'AZIENDA DEVE SPECIFICARE NELLA LETTERA DI LICENZIAMENTO I MOTIVI DEL PROVVEDIMENTO - Modificato l'art. 2 L. n. 604/66 (Cassazione Sezione Lavoro n. 16896 del 10 agosto 2016, Pres. Amoroso, Rel. Boghetich).
(Lavoro/In flash)

Il novellato art. 18, comma 6, della legge n. 300 prevede che in caso di vizi di forma attinenti alla motivazione del licenziamento così come richiesta dall'art. 2, comma 2, della legge 15 luglio 1966, n. 604, nonché nelle ipotesi ...
10/08/2016 | 4713 Visite

152. IMMUTABILITA' DELLA CONTESTAZIONE DISCIPLINARE - Diritto di difesa (Cassazione Sezione Lavoro n. 15320 del 25 luglio 2016, Pres. Di Cerbo, Rel. Patti).
(Lavoro/In flash)

Il principio di immutabilità della contestazione preclude al datore di lavoro di far valere, a sostegno delle sue determinazioni disciplinari (nella specie, licenziamento), circostanze nuove rispetto a quelle contestate, tali da implicare...
25/07/2016 | 4659 Visite

153. LE STOCK OPTIONS HANNO LO SCOPO DI INCENTIVARE LA PRODUTTIVITA'' - E di fidelizzare i dipendenti (Cassazione Sezione Lavoro n. 15217 del 22 luglio 2016, Pres. Venuti, Rel. Manna).
(Lavoro/In flash)

L'utilizzo delle stock options costituisce una particolare forma di distribuzione di azioni ai dipendenti. Mentre grazie all'art. 2349 c.c. una società può, con delibera dell'assemblea straordinaria, assegnare utili ai propri dipen...
22/07/2016 | 4895 Visite

154. IL DIRITTO ALLA CONSERVAZIONE DEL POSTO DI LAVORO COMPETE AL TOSSICODIPENDENTE QUANDO EGLI SIA MATERIALMENTE IMPEDITO A RENDERE LA PRESTAZIONE LAVORATIVA - Obbligo di non abbandonare la struttura incaricata della disintossicazione (Cassazione Sezione Lavoro n. 14621 del 18 luglio 2016, Pres. Venuti, Rel. Berrino).
(Lavoro/In flash)

All'art. 124 del D.P.R. 9 ottobre 1990 n. 309 ("testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza"), è stabilito...
18/07/2016 | 4798 Visite

155. LA PRODUZIONE IN GIUDIZIO DI DOCUMENTI AZIENDALI DA PARTE DEL DIPENDENTE E' CONSENTITA DAL DIRITTO DI DIFESA - Deve però valutarsi la liceità dell'impossessamento (Cassazione Sezione Lavoro n. 14305 del 13 luglio 2016, Pres. Napoletano, Rel. Ghinoy).
(Lavoro/In flash)

La giurisprudenza di legittimità ha tracciato una distinzione tra l'attività di produzione in giudizio dei documenti aziendali riservati al fine di esercitare la difesa e l'attività di impossessamento dei documenti aziendali...
13/07/2016 | 5181 Visite

156. L'OBBLIGO DI REPECHAGE IN CASO DI LICENZIAMENTO VA ESCLUSO NEI CONFRONTI DEL DIRIGENTE - Libera recedibilità (Cassazione Sezione Lavoro n. 14193 del 12 luglio 2016, Pres. Venuti, Rel. D'Antonio).
(Lavoro/In flash)

L'azienda non è tenuta a giustificare il licenziamento del dirigente dimostrando di non avere la possibilità di collocarlo in altra posizione. L'obbligo di repéchage va escluso nei confronti del dirigente in quanto incompati...
12/07/2016 | 4604 Visite

157. L'ALLEGAZIONE DEL DANNO PROFESSIONALE E' DESUMIBILE DALL'IMPOSTAZIONE DEL RICORSO E DALLA RICOSTRUZIONE DEI FATTI - Ai fini del risarcimento in via equitativa (Cassazione Sezione Lavoro n. 14204 del 12 luglio 2016, Pres. Nobile, Rel. Bronzini).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Alessandro T. dipendente della Cassa di Risparmio di Perugia, quadro direttivo titolare della filiale di Pozzano Umbro è stato trasferito alla filiale di Tavernelle con mansioni di cassiere. Egli si è rivolto al Tribunale di Perugi...
12/07/2016 | 6743 Visite

158. RECUPERO AL SERVIZIO ATTIVO DEL DIPENDENTE PUBBLICO NON IDONEO - Ricollocazione (Cassazione Sezione Lavoro n. 14113 dell'11 luglio 2016, Pres. Macioce, Rel. Di Paolantonio).
(Lavoro/In flash)

L'art. 22 ter del CCNL 16.5.1995 per il Comparto Ministeri, come integrato dall'art. 4 del CCNL 22.10.1997, prevede che "l'Amministrazione non potrà procedere alla dispensa dal servizio per inidoneità fisica o psichica prima ...
11/07/2016 | 4431 Visite

159. IL FATTO CHE UN SINGOLO MOTIVO DI RICORSO PER CASSAZIONE SIA ARTICOLATO IN PIU' PROFILI NON COSTITUISCE DI PER SE' RAGIONE DI INAMMISSIBILITA' - Purché siano chiare le censure prospettate (Cassazione Sezione Lavoro n. 14103 dell'11 luglio 2016, Pres. Macioce, Rel. Di Paolantonio).
(Giudici avvocati e processi)

In materia di ricorso per cassazione, il fatto che un singolo motivo sia articolato in pi√Ļ profili di doglianza, ciascuno dei quali avrebbe potuto essere prospettato come un autonomo motivo, non costituisce, di per s√©, ragione d'i...
11/07/2016 | 6863 Visite

160. NEL CASO DI LICENZIAMENTO INDIVIDUALE PER RAGIONI ORGANIZZATIVE IN RELAZIONE ALLA GENERICA ESIGENZA DI RIDUZIONE DI PERSONALE OMOGENEO, LA SCELTA DEL DIPENDENTE DA LICENZIARE E' LIMITATA, OLTRE CHE DAL DIVIETO DI ATTI DISCRIMINATORI, DALLE REGOLE DI CORRETTEZZA - A termini degli artt. 1175 e 1375 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 14021 dell'8 luglio 2016, Pres. Di Cerbo, Rel. Amendola).
(Lavoro/Fatto e diritto)

La S.p.A. Grandi Trasporti Marittimi, avendo proceduto alla terziarizzazione del settore trasporti su strada, ha licenziato, con provvedimento individuale, l'autista Aureliano M. in data 2 ottobre 2012, affermando la necessità di por ter...
08/07/2016 | 7535 Visite

  
Top

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca