Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Ricerca per filtri arrow INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE


Seleziona l'anno di pubblicazione

Filtra risultati per:

Risultati 91 - 100 di 237
Ordina per
Mostra # risultati



91. ACCUSARE UN MAGISTRATO DI AVERE OPERATO CON SPIRITO NAZISTA COSTITUISCE DIFFAMAZIONE - Egli ha il dovere di rispettare i principi democratici (Cassazione Sezione Terza Civile n. 1521 del 26 gennaio 2010, Pres. Petti, Rel. Talevi).
(Archivi/Informazione e comunicazione)

Costituisce diffamazione attribuire all'attività di un magistrato uno "spirito nazista". L'oggettiva capacità offensiva e diffamatoria di questa affermazione emerge dal fatto che nella società odierna chiunque venga accusato di...
26/01/2010 | 5424 Visite

92. L'ESERCIZIO DEL DIRITTO DI CRITICA UNITAMENTE A QUELLO DI CRONACA COMPORTA UN BILANCIAMENTO DELL'INTERESSE INDIVIDUALE ALLA REPUTAZIONE CON QUELLO ALLA LIBERA MANIFESTAZIONE DEL PENSIERO - Su fatti di interesse generale (Cassazione Sezione Terza Civile n. 690 del 19 gennaio 2010, Pres. Senese, Rel. Filadoro).
(Archivi/Informazione e comunicazione)

In tema di azione di risarcimento dei danni da diffamazione a mezzo della stampa, ferma restando la distinzione tra l'esercizio del diritto di critica (con cui si manifesta la propria opinione, la quale non può pertanto pretendersi assolutam...
19/01/2010 | 5235 Visite

93. LA RICOSTRUZIONE GIORNALISTICA DI UN'INDAGINE GIUDIZIARIA DEVE RISPETTARE IL REQUISITO DELLA COMPLETEZZA - Notizie monche possono assumere valenza diffamatoria (Cassazione Sezione Quinta Penale n. 45051 del 24 novembre 2009, Pres. Pizzuti, Rel. Bruno).
(Archivi/Informazione e comunicazione)

Nel corso della trasmissione televisiva Porta a Porta dedicata all'omicidio di Alberica Filo della Torre, noto alla cronaca nera come delitto dell'Olgiata (dalla località in cui venne commesso), il conduttore ha sottoposto al dibattito in st...
24/11/2009 | 6963 Visite

94. L'INFORMAZIONE SU CARTA STAMPATA HA MAGGIORE INCISIVITA' DI QUELLA TELEVISIVA - Di ciò si deve tener conto nella determinazione del risarcimento per diffamazione (Cassazione Sezione Terza Civile n. 24694 del 24 novembre 2009, Pres. Marrone, Rel. Talevi).
(Archivi/Informazione e comunicazione)

In caso di diffamazione a mezzo della televisione il danno risarcibile deve essere quantificato tenendo presente che la capacità di penetrazione della trasmissione televisiva è assai minore di quella della carta stampata soprattutto q...
24/11/2009 | 5628 Visite

95. IL DIRITTO DI CRITICA PUO' ESSERE ESERCITATO ANCHE UTILIZZANDO ESPRESSIONI LESIVE DELLA REPUTAZIONE ALTRUI - Purché si tratti di un dissenso ragionato e non di un'aggressione gratuita (Cassazione Sezione Terza Civile n. 22799 del 28 ottobre 2009, Pres. Senese, Rel. Vivaldi).
(Archivi/Informazione e comunicazione)

Il diritto di critica può essere esercitato utilizzando espressioni di qualsiasi tipo, anche lesive della reputazione altrui, purché siano strumentalmente collegate alla manifestazione di un dissenso ragionato dall'opinione o comporta...
28/10/2009 | 5490 Visite

96. LA NOTIZIA DI UN PROVVEDIMENTO GIUDIZIARIO DEVE DAR CONTO ESATTAMENTE DELLA SUA PORTATA - Affinché si applichi l'esimente del diritto di cronaca (Cassazione Sezione Terza Civile n. 22190 del 20 ottobre 2009, Pres. Senese, Rel. Ambrosio).
(Archivi/Informazione e comunicazione)

Affermare che una persona √® stata pi√Ļ volte condannata in sede penale, laddove essa, dopo essere stata condannata in primo e in secondo grado, √® stata prosciolta in Cassazione per intervenuta prescrizione, configura diffamazion...
20/10/2009 | 5822 Visite

97. NEL RICORSO PER CASSAZIONE IN MATERIA DI DIFFAMAZIONE A MEZZO STAMPA VA RIPRODOTTO IL TESTO DELLO SCRITTO IN QUESTIONE - In applicazione del principio di autosufficienza (Cassazione Sezione Terza Civile n. 22191 del 20 ottobre 2009, Pres. Senese, Rel. Frasca).
(Archivi/Informazione e comunicazione)

In una causa risarcitoria avente ad oggetto dichiarazioni asseritamente diffamatorie compiute a mezzo stampa, la parte che (ricorrendo in Cassazione), muova critiche alla valutazione compiuta dal giudice di appello, sia in fatto che in diritto, cir...
20/10/2009 | 5778 Visite

98. PER LE CAUSE DI RISARCIMENTO DEL DANNO DA DIFFAMAZIONE A MEZZO DELLA RADIOTELEVISIONE E DELLA STAMPA E' COMPETENTE PER TERRITORIO IL GIUDICE DEL LUOGO DOVE IL DANNEGGIATO RISIEDE O HA IL DOMICILIO - In base all'art. 20 cod. proc. civ. (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 21661 del 13 ottobre 2009, Pres. Carbone, Rel. Salmè).
(Archivi/Informazione e comunicazione)

Carmine D., residente a Napoli, ha chiesto al locale Tribunale di condannare la s.p.a. RTI, Reti Televisive Italiane, al risarcimento del danno per il contenuto, ritenuto diffamatorio, di una puntata della trasmissione televisiva "Le Iene". La RTI,...
13/10/2009 | 9878 Visite

99. LA DEFORMAZIONE DELLA REALTA' IN UN'OPERA ARTISTICA NON COMPORTA RESPONSABILITA' PER DIFFAMAZIONE - Se non dà luogo ad offese gratuite (Cassazione Sezione Terza Civile n. 10495 del 7 maggio 2009, Pres. Preden, Rel. Spirito).
(Archivi/Informazione e comunicazione)

Perché possa dirsi concretata la diffamazione a mezzo d'opera teatrale, cinematografica o letteraria non è sufficiente che il giudice accerti la natura non veritiera di fatti o circostanze attinenti una persona menzionata, che possano...
07/05/2009 | 6675 Visite

100. IL GOVERNO NON PUO' REVOCARE UN CONSIGLIERE DI AMMINISTRAZIONE DELLA RAI SENZA UNA PREVENTIVA DELIBERAZIONE DELLA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA - L'imparzialità e l'obiettività dell'informazione possono essere garantite solo dal pluralismo delle fonti (Corte Costituzionale sentenza n. 69 del 13 marzo 2009, Pres. Amirante, Red. Silvestri).
(Archivi/Informazione e comunicazione)

In data 11 maggio 2007 il Presidente del Consiglio dei ministri, sollecitato da una missiva, di pari data, del Ministro dell'economia e delle finanze, ha comunicato al Presidente della Commissione parlamentare di vigilanza la necessità di so...
13/03/2009 | 5768 Visite

  
Top

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca