Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Ricerca per filtri arrow INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE


Seleziona l'anno di pubblicazione

Filtra risultati per:

Risultati 21 - 30 di 237
Ordina per
Mostra # risultati



21. LA CONTRAFFAZIONE DI UN'OPERA NON E' ESCLUSA DA DIFFERENZE DI DETTAGLIO - Contano i tratti essenziali (Cassazione Sezione Prima Civile n. 12314 del 15 giugno 2015, Pres. Rordorf, Rel. Ragonesi).
(Informazione e comunicazione)

In materia di diritto d'autore si ha violazione dell'esclusiva non solo quando l'opera ├Ę copiata integralmente (riproduzione abusiva in senso stretto), ma anche quando si ha contraffazione dell'opera precedente, contraffazione la quale i...
15/06/2015 | 6427 Visite

22. FACEBOOK PUO' ESSERE VEICOLO DI DIFFAMAZIONE AGGRAVATA - Art. 595, 3° comma cod. proc. pen. (Cassazione Sezione Prima Penale n. 24431 dell'8 giugno 2015, Pres. Chieffi, Rel. Bonito).
(Informazione e comunicazione)

Deve essere confermato l'orientamento della giurisprudenza di legittimità secondo cui i reati di ingiuria e diffamazione possono essere commessi a mezzo di internet ( cfr. a partire dalla fondamentale ed esaustiva Cass. Sez. V, 17 novembre 2...
08/06/2015 | 7617 Visite

23. QUANTO PIU' GRAVE E' L'ACCUSA TANTO PIU' IL GIORNALISTA DEVE ESSERE CAUTO NEL RIFERIRLA - E sollecito nel ricordare al lettore che gli addebiti sono presunti (Cassazione Sezione Terza Civile n. 2745 del 12 febbraio 2015, Pres. Segreto, Rel. Lanzillo).
(Informazione e comunicazione)

In caso di clamorosi fatti di cronaca, la funzione del giornalista ├Ę delicatissima poich├ę egli viene a trovarsi da un lato pressato e sospinto dall'interesse del pubblico alla conoscenza dei fatti e all'individuazione del colpevole...
12/02/2015 | 7708 Visite

24. MANCATA PUBBLICAZIONE DELLA SENTENZA DI CONDANNA PER DIFFAMAZIONE - Risarcimento del danno (Cassazione Sezione Terza Civile n. 2087 del 5 febbraio 2015, Pres. Segreto, Rel. Rubino).
(Informazione e comunicazione)

In materia di diffamazione a mezzo stampa, in caso di mancata ottemperanza da parte del danneggiato all'ordine del giudice di pubblicare la sentenza su uno o più giornali, il danneggiato ha la facoltà, e non l'obbligo, di provveder...
05/02/2015 | 7249 Visite

25. LA CRITICA DEVE ESSERE ARGOMENTATA IN MODO NON FUTILE NE' PRETESTUOSO - Ma con un'efficace spiegazione delle sue ragioni (Cassazione Sezione Terza Civile n. 1939 del 3 febbraio 2015, Pres. Segreto, Rel. Travaglino).
(Informazione e comunicazione)

La distinzione fra la critica e l'insulto deve compiersi sul presupposto per cui la prima deve essere argomentata, in modo non futile n├ę palesemente pretestuoso (onde celare maldestramente una gratuita e ingiustificata aggressione verbale...
03/02/2015 | 7086 Visite

26. IL TERMINE "TOGA ROSSA" NON HA PORTATA DIFFAMATORIA - Può anzi assumere un significato elogiativo (Cassazione Sezione Terza Civile n. 1435 del 27 gennaio 2015, Pres. Petti, Rel. Cirillo).
(Informazione e comunicazione)

In un libro intitolato "Piombo rosso - La storia completa della lotta armata in Italia dal 1970 ad oggi" Giorgio Rossi ha menzionato il magistrato Lorenzo Matassa definendolo "una toga rossa di quelle particolarmente sgradite al ...
27/01/2015 | 7436 Visite

27. IL TERMINE "SPIA" HA PORTATA DIFFAMATORIA - Se la circostanza non è provata (Cassazione Sezione Terza Civile n. 1434 del 27 gennaio 2015, Pres. Petti, Rel. Cirillo).
(Informazione e comunicazione)

Nell'agosto 2003 il quotidiano Libero ha pubblicato un articolo sul "caso Mitrokhin" nel quale l'on. Armando Cossutta veniva qualificato come spia al soldo dell'Unione Sovietica. Il Tribunale di Roma, al quale l'uomo politico si &egrav...
27/01/2015 | 7437 Visite

28. COMPETENZA PER TERRITORIO IN MATERIA DI DIFFAMAZIONE A MEZZO STAMPA - (Cassazione Sezione Terza Civile n. 1436 del 27 gennaio 2015, Pres. Petti, Rel. Cirillo).
(Informazione e comunicazione)

In materia di diffamazione a mezzo stampa, ai fini della individuazione del giudice competente per territorio devono applicarsi i principi affermati dall'ordinanza delle Sezioni Unite di questa Corte 13 ottobre 2009, n. 21661. Tale provvediment...
27/01/2015 | 8088 Visite

29. POSSIBILE OTTENERE IL RISARCIMENTO DEL DANNO PER PUBBLICAZIONE ARBITRARIA DI ATTI DI UN PROCEDIMENTO PENALE - Art. 684 c.p. (Cassazione Sezione Terza Civile n. 838 del 20 gennaio 2015, Pres. Petti, Rel. Sestini).
(Informazione e comunicazione)

Va innanzitutto affermata la possibilità di fondare una pretesa risarcitoria sul reato di pubblicazione arbitraria di atti di un procedimento penale previsto all'art. 684 c.p. (che sanziona "chiunque pubblica, in tutto o in parte, an...
20/01/2015 | 8199 Visite

30. IL DANNO NON PATRIMONIALE DA DIFFAMAZIONE PUO' ESSERE ACCERTATO IN VIA PRESUNTIVA - Con riferimento alla "notoria sofferenza" causata (Cassazione Sezione Terza Civile n. 27535 del 30 dicembre 2014, Pres. Petti, Rel. Sestini).
(Informazione e comunicazione)

In materia di diffamazione anche il danno non patrimoniale costituisce danno conseguenza che deve essere allegato e sanato. L'accertamento di tale danno pu├▓ ritenersi adeguatamente motivato, in via presuntiva, con riferimento alle "n...
30/12/2014 | 7384 Visite

  
Top

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca