Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Ricerca per filtri arrow INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE


Seleziona l'anno di pubblicazione

Filtra risultati per:

Risultati 11 - 20 di 237
Ordina per
Mostra # risultati



11. NON PUO' ATTRIBUIRSI AL GIORNALISTA IL COMPITO DI PURGARE IL CONTENUTO DELLE DICHIARAZIONI OFFENSIVE RESE DA UN PERSONAGGIO NOTO - Notizia di cronaca (Cassazione Sezione Quinta Penale n. 6911/16 udienza 6 ottobre 2015, Pres. Nappi, Rel. Miccoli).
(Informazione e comunicazione)

La questione della punibilità del giornalista il quale in un'intervista o, comunque, in un qualsivoglia resoconto riporti dichiarazioni altrui si pone solo quando le dichiarazioni riportate dal giornalista integrino gli estremi della di...
06/10/2015 | 6099 Visite

12. L'IDENTIFICAZIONE DEL SOGGETTO DIFFAMATO PUO' AVVENIRE ANCHE MEDIANTE COLLEGAMENTO DI DATI DESUNTI DA FONTI DIVERSE - Percepite dal pubblico (Cassazione Sezione Terza Civile n. 17123 del 27 agosto 2015, Pres. Salmè, Rel. Barreca).
(Informazione e comunicazione)

In tema di risarcimento del danno da diffamazione a mezzo stampa, in assenza di un'esplicita indicazione nominativa, l'individuazione del soggetto passivo deve avvenire attraverso tutti gli elementi della fattispecie concreta, circostanze narrat...
27/08/2015 | 5847 Visite

13. PER L'ACCERTAMENTO DELLA DIFFAMAZIONE A MEZZO STAMPA DEVE FARSI RIFERIMENTO ANCHE AL CONTESTO ESPRESSIVO IN CUI L'ARTICOLO E' INSERITO - Compresi titoli, sottotitoli, presentazione grafica, fotografie (Cassazione Sezione Terza Civile n. 17198 del 27 agosto 2015, Pres. Chiarini, Rel. Lanzillo).
(Informazione e comunicazione)

In tema di azione di risarcimento dei danni da diffamazione a mezzo stampa, il diritto di cronaca soggiace al limite della continenza, che comporta moderazione, misura, proporzione nelle modalità espressive, le quali non devono trascende...
27/08/2015 | 6307 Visite

14. L'INDIVIDUAZIONE DEL SOGGETTO PASSIVO DELLA DIFFAMAZIONE PUO' REALIZZARSI ANCHE IN BASE AD ELEMENTI NOTI AL PUBBLICO - Collegamenti (Cassazione Sezione Terza Civile n. 17207 del 27 agosto 2015, Pres. Salmè, Rel. Barreca).
(Informazione e comunicazione)

In tema di risarcimento del danno da diffamazione a mezzo stampa, in assenza di un'esplicita indicazione nominativa, l'individuazione del soggetto passivo deve avvenire attraverso tutti gli elementi della fattispecie concreta, circostanze narra...
27/08/2015 | 5987 Visite

15. LA VERITA' SOSTANZIALE DEI FATTI OGGETTO DI CRONACA GIUDIZIARIA NON E' SCALFITA DA INESATTEZZE SECONDARIE - Irrilevanza (Cassazione Sezione Terza Civile n. 17197 del 27 agosto 2015, Pres. Salmè, Rel. Barreca).
(Informazione e comunicazione)

La verità sostanziale dei fatti oggetto della notizia, quando questa è riferita a provvedimenti o vicende giudiziarie, può dirsi non scalfita da inesattezze secondarie o marginali, cioè inidonee ad aggravarne la valen...
27/08/2015 | 6816 Visite

16. IL FATTO OGGETTO DI CRITICA DEVE CORRISPONDERE A VERITA' - Seppure non assoluta (Cassazione Sezione Terza Civile n. 16815 del 13 agosto 2015, Pres. Salmè, Rel. Vincenti).
(Informazione e comunicazione)

Il diritto di critica, diversamente da quello di cronaca, non si concreta nella narrazione di fatti, ma si esprime in un giudizio, o, pi√Ļ genericamente, in una opinione, che, come tale, non pu√≤ che essere fondata su un'interpretazi...
13/08/2015 | 5820 Visite

17. QUANDO LA NOTIZIA DIFFUSA ABBIA PER OGGETTO UNA DICHIARAZIONE RESA IN SEDE GIUDIZIARIA IL GIORNALISTA NON E' TENUTO A SVOLGERE SPECIFICHE INDAGINI - Accertamento della verità storica (Cassazione Sezione Terza Civile n. 17234 del 27 agosto 2015, Pres. Chiarini, Rel. Lanzillo).
(Informazione e comunicazione)

Quando si controverta della veridicità e correttezza dell'informazione che abbia per oggetto la diffusione di circostanze di fatto dichiarate da altri e oggettivamente offensive, il significato di "verità oggettiva della noti...
27/07/2015 | 5853 Visite

18. PER LA PUBBLICAZIONE CONTINUATIVA DI UN RITRATTO IN UN SITO INTERNET E' NECESSARIO IL CONSENSO DELLA PERSONA INTERESSATA - In base agli artt. 96 e 97 della legge n. 633/1941 (Cassazione Sezione Terza Civile n. 15763 del 27 luglio 2015, Pres. Salmè, Rel. Sestini).
(Informazione e comunicazione)

Le disposizioni degli artt. 96 e 97 della L. n. 633/1941 affermano il principio della necessità del consenso della persona interessata ai fini dell'esposizione del suo ritratto (è tale è stata sicuramente la pubblicazione co...
27/07/2015 | 5989 Visite

19. LA PUBBLICAZIONE DELL'IMMAGINE DI UNA PERSONA SENZA IL SUO CONSENSO E' LECITA SOLO SE ESSENZIALE AI FINI DELLA CORRETTEZZA DELL'INFORMAZIONE - In base all'art. 2 Cost. (Cassazione Sezione Prima Civile n. 15360 del 22 luglio 2015, Pres. Rordorf, Rel. Mercolino).
(Informazione e comunicazione)

Nel dicembre 2004 un inviato del programma televisivo "Striscia la Notizia" si è presentato a Gregorio P. nella finta veste di un cliente interessato alla sua attività di consulente in materia di occupazione. Il giornalis...
22/07/2015 | 7620 Visite

20. LA DIFFAMAZIONE AGGRAVATA PUO' ESSERE COMMESSA ANCHE MEDIANTE UNA BACHECA FACEBOOK - Rapporto interpersonale allargato a un numero indeterminato di aderenti (Cassazione Sezione Sesta Penale n. 8328/16 udienza 13 luglio 2015, Pres. Bruno, Rel. Pezzullo).
(Informazione e comunicazione)

Il reato di diffamazione può essere commesso a mezzo di internet sussistendo, in tal caso, l'ipotesi aggravata di cui al terzo comma della norma incriminatrice, dovendosi presumere la ricorrenza del requisito della comunicazione con pi&ug...
13/07/2015 | 5758 Visite

  
Top

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca