Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Ricerca per filtri arrow GIUDICI, AVVOCATI E PROCESSI


Seleziona l'anno di pubblicazione

Filtra risultati per:

Risultati 91 - 100 di 740
Ordina per
Mostra # risultati



91. LA SANZIONE DISCIPLINARE E' NULLA IN CASO DI MANCATA OSSERVANZA DI REGOLE PROCEDIMENTALI - Stabilita da norme pattizie o legali (Cassazione Sezione Lavoro n. 24941 del 24 novembre 2014, Pres. Roselli, Rel. Napoletano).
(Giudici avvocati e processi)

In tema di procedimento disciplinare la mancata osservanza dell'iter procedimentale previsto da norma pattizia o legale, proprio perché stabilito a tutela del diritto di difesa dell'incolpato, determina la nullità della sanzione an...
24/11/2014 | 6760 Visite

92. LA CONTUMACIA E' UN COMPORTAMENTO NEUTRALE - Non ha valenza confessoria (Cassazione Sezione Lavoro n. 24885 del 21 novembre 2014, Pres. Roselli, Rel. Lorito).
(Giudici avvocati e processi)

La contumacia integra un comportamento neutrale cui non può essere attribuita valenza confessoria e, comunque non contestativa, dei fatti allegati dalla controparte, che resta onerata della prova relativa. Che siffatto orientamento sia fe...
21/11/2014 | 8611 Visite

93. IL GIUDICE PUO' AFFIDARE AL CONSULENTE TECNICO ANCHE L'INCARICO DI ACCERTARE I FATTI - Deve però ammettere eventuali altre prove richieste dalle parti (Cassazione Sezione Lavoro n. 24888 del 21 novembre 2014, Pres. Macioce, Rel. Manna).
(Giudici avvocati e processi)

Fermo restando che l'accertamento demandato al consulente tecnico richiede pur sempre cognizioni extragiuridiche, in quanto tali estranee alla formazione professionale esigibile dal giudice, questi può affidargli non solo l'incarico di va...
21/11/2014 | 6723 Visite

94. NEL "RITO FORNERO" L'OPPOSIZIONE E' UNA PROSECUZIONE DEL GIUDIZIO DI PRIMO GRADO - Effettività della tutela (Cassazione Sezione Sesta Lavoro Civile n. 24790 del 20 novembre 2014, Pres. Curzio, Rel. Garri).
(Giudici avvocati e processi)

Come è stato affermato dalle Sezioni Unite nella sentenza n. 19674/2014 il procedimento d'impugnazione del licenziamento previsto dai commi 47 ss. dell'art. 1 della legge 28 giugno 2012, n. 92, che ha introdotto un uovo speciale rito per ...
20/11/2014 | 17434 Visite

95. IL RICORSO PER CASSAZIONE DEVE CONTENERE A PENA DI INAMMISSIBILITA', L'ESPOSIZIONE SOMMARIA DEI FATTI DI CAUSA - In base all'art. 366 cod. proc. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 23799 del 7 novembre 2014, Pres. Coletti De Cesare, Rel. Venuti).
(Giudici avvocati e processi)

A norma dell'art. 366, primo comma, n. 3, cod. proc. civ., il ricorso per cassazione deve contenere, a pena di inammissibilità, l'esposizione sommaria dei fatti di causa. Ai fini della sussistenza di tale requisito, è necessario, i...
07/11/2014 | 7636 Visite

96. LA CONDANNA IN SEDE PENALE AL RISARCIMENTO DEI DANNI VINCOLA IL GIUDICE CIVILE NELL'ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA' - Preclusa una nuova valutazione (Cassazione Sezione Lavoro n. 23633 del 6 novembre 2014, Pres. Finocchiaro, Rel. Vivaldi).
(Giudici avvocati e processi)

La sentenza del giudice penale che, nel dichiarare estinto per amnistia il reato, abbia altresì pronunciato condanna definitiva dell'imputato al risarcimento dei danni in favore della costituita parte civile, demandandone la liquidazione ...
06/11/2014 | 8179 Visite

97. LA SEZIONE LAVORO DELLA SUPREMA CORTE CHIEDE CHE LA QUESTIONE DEL TRATTENIMENTO IN SERVIZIO DEI GIORNALISTI SINO AL 70 ANNO DI ETA' SIA DECISA DALLE SEZIONI UNITE - Per la sua particolare importanza (Cassazione Sezione Lavoro n. 23380 del 3 novembre 2014, Pres. Macioce, Rel. Berrino).
(Giudici avvocati e processi)

La Sezione Lavoro della Suprema Corte con ordinanza interlocutoria del 3 novembre 2014 n. 23380, ha rimesso al Primo Presidente, per l'eventuale assegnazione alle Sezioni Unite, un ricorso proposto dalla Rai Radiotelevisione italiana contro il ...
03/11/2014 | 7869 Visite

98. NEL PROCESSO CIVILE LA PREFISSAZIONE DEI TERMINI CON EFFETTI DI DECADENZA O DI PRECLUSIONE, E' COMPATIBILE CON L'ART. 24 COST. - Non impedisce l'esercizio del diritto di difesa, purché i termini siano congrui (Corte Costituzionale n. 243 del 22 ottobre 2014, Pres. Tesauro, Red. Criscuolo).
(Giudici avvocati e processi)

La garanzia costituzionale del diritto di difesa non comporta l'illegittimità di preclusioni e decadenze processuali (sentenza n. 221 del 2008). Tale garanzia non può implicare che sia contrario alla Costituzione, o irragionevole, ...
22/10/2014 | 7959 Visite

99. IL GIUDICE CIVILE PUO' AVVALERSI DELLE PROVE RACCOLTE IN SEDE PENALE - Con valutazione autonoma (Cassazione Sezione Lavoro n. 21299 del 9 ottobre 2014, Pres. Vidiri, Rel. Manna).
(Giudici avvocati e processi)

L'efficacia vincolante del giudicato penale di cui all'art. 654 c.p.p. è propria delle sole sentenze penali irrevocabili di condanna o di assoluzione pronunciate in seguito a dibattimento e non anche delle sentenze di proscioglimento per ...
09/10/2014 | 7948 Visite

100. IL GIUDICE PUO' FONDARE LA SUA DECISIONE SULLE DICHIARAZIONI RESE DALLE PARTI NELL'INTERROGATORIO LIBERO - Atto istruttorio obbligatorio (Cassazione Sezione Lavoro n. 21079 del 7 ottobre 2014, Pres. Stile, Rel. Doronzo).
(Giudici avvocati e processi)

In tema di prova, spetta in via esclusiva al giudice di  merito il compito di individuare le fonti del proprio convincimento, di assumere e valutare le prove, di controllarne l'attendibilità e la concludenza, di scegliere, tra le com...
07/10/2014 | 7004 Visite

  
Top

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca