Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Ricerca per filtri arrow FAMIGLIA


Seleziona l'anno di pubblicazione

Filtra risultati per:

Risultati 31 - 40 di 170
Ordina per
Mostra # risultati



31. IL TRATTAMENTO ECONOMICO STABILITO PER LA SEPARAZIONE NON COSTITUISCE UN LIMITE PER LA DETERMINAZIONE DELL'ASSEGNO DIVORZIALE - In base all'art. 5 della legge n. 898/1970 (Cassazione Sezione Prima Civile n. 17017 del 23 giugno 2008, Pres. Luccioli Rel. Giancola).
(Archivi/Famiglia)

La determinazione dell'assegno di divorzio, alla stregua dell'art. 5 della legge 1 dicembre 1970 n. 898, modificato dall'art. 10 della legge 6 marzo 1987 n. 74, ├Ę indipendente dalle statuizioni patrimoniali operanti, per accordo tra le parti...
23/06/2008 | 6362 Visite

32. LE NORME CHE REGOLANO GLI EFFETTI DELLA SEPARAZIONE PERSONALE SUL CONTRATTO DI LOCAZIONE SONO APPLICABILI ANCHE NEL SETTORE DELL'EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA - In base alla legge n. 392 del 1978 e all'art. 8 della legge n. 878 del 1970 (Cassazione Sezione Terza Civile n. 16627 del 19 giugno 2008, Pres. Preden, Rel. Filadoro).
(Archivi/Famiglia)

La legge n. 392 del 1978 (art. 8) e l'art. 8 della legge 878 del 1970 stabiliscono che il coniuge separato ha diritto alla conservazione del contratto di locazione in corso quando l'alloggio gli sia stato assegnato con provvedimento del giudice. Le...
19/06/2008 | 6137 Visite

33. L'INFEDELTA' GIUSTIFICA LA PRONUNCIA DI SEPARAZIONE CON ADDEBITO SE HA CAUSATO LA FRATTURA DEL RAPPORTO CONIUGALE - In base all'art. 151 cod. civ. (Cassazione Sezione Prima Civile n. 15557 dell'11 giugno 2008, Pres. Luccioli, Rel. Salvago).
(Archivi/Famiglia)

La pronuncia di separazione con addebito, ai sensi dell'art. 151 cod. civ., richiede di accertare se uno dei coniugi abbia tenuto un comportamento contrario ai doveri nascenti dal matrimonio espressamente indicati nell'art. 143 cod. civ., e perci&o...
11/06/2008 | 6656 Visite

34. PER GLI ACCERTAMENTI DI PATERNITA' E MATERNITA' LA CONSULENZA TECNICA IMMUNOEMATOLOGICA HA FUNZIONE DI MEZZO OBIETTIVO DI PROVA - Con margini di sicurezza elevatissimi (Cassazione Sezione Prima Civile n. 14462 del 29 maggio 2008, Pres. Luccioli, Rel. Giancola).
(Archivi/Famiglia)

In materia di accertamenti relativi alla paternità e alla maternità, la consulenza tecnica immunoematologica ha funzione di mezzo obiettivo di prova, costituendo, dati pure i progressi della scienza biomedica, lo strumento più ...
29/05/2008 | 6164 Visite

35. LA SEPARAZIONE DEI CONIUGI CON ADDEBITO PUO' ESSERE PRONUNCIATA DAL GIUDICE SOLO SE DALLA INOSSERVANZA DEI DOVERI CONIUGALI SIA DERIVATA UNA CRISI IRREVERSIBILE - In base all'art. 143 cod. civ. (Cassazione Sezione Prima Civile n. 14042 del 28 maggio 2008, Pres. Luccioli, Rel. San Giorgio).
(Archivi/Famiglia)

 In tema di separazione personale dei coniugi, la pronuncia di addebito non può fondarsi sulla sola inosservanza dei doveri che l'art. 143 cod. civ. pone a carico degli stessi (fedeltà, assistenza morale e materiale, collaborazio...
28/05/2008 | 6101 Visite

36. IL TRATTAMENTO E LA FAMA SONO ELEMENTI PRESUNTIVI IN BASE AI QUALI PUO' ACCERTARSI LA PATERNITA' NATURALE - Secondo l'art. 269 cod. civ. (Cassazione Sezione Prima Civile n. 10007 del 16 aprile 2008, Pres. Luccioli, Rel. Giusti).
(Archivi/Famiglia)

Il nuovo testo dell'art. 269 cod. civ. non pone alcuna limitazione in ordine ai mezzi con i quali pu├▓ essere provata la paternit├á naturale e, cos├Č, consente che quella prova possa essere anche indiretta ed indiziaria, e possa e...
16/04/2008 | 6374 Visite

37. NELLE CAUSE DI DIVORZIO, IN CASO DI CONTESTAZIONI SUI REDDITI, IL GIUDICE NON E' TENUTO A DISPORRE INDAGINI TRAMITE LA POLIZIA TRIBUTARIA - Si tratta di una facoltà discrezionale (Cassazione Sezione Prima Civile n. 593 del 14 gennaio 2008, Pres. Luccioli, Rel. Bonomo).
(Archivi/Famiglia)

In base all'art. 10 della legge n. 74/1987 nelle cause di divorzio "I coniugi devono presentare all'udienza di comparizione avanti al presidente del tribunale la dichiarazione personale dei redditi e ogni documentazione relativa ai loro redditi e a...
14/01/2008 | 5593 Visite

38. IN CASO DI DIVORZIO FRA CONIUGI CON FIGLI MINORI O INCAPACI, IL PUBBLICO MINISTERO E' TITOLARE DI UN AUTONOMO POTERE DI IMPUGNAZIONE - Pertanto è litisconsorte necessario in grado di appello (Cassazione Sezione Prima Civile n. 23379 dell'8 novembre 2007, Pres. Luccioli, Rel. Schirò).
(Archivi/Famiglia)

Nel procedimento di divorzio fra coniugi con figli minori o incapaci, a norma degli artt. 4 e 5 legge n. 898 del 1970 (come novellati dalla legge n. 74 del 1987), il pubblico ministero ├Ę litisconsorte necessario in concorrenza con le parti p...
08/11/2007 | 7718 Visite

39. LA SEPARAZIONE DEVE ESSERE PRONUNCIATA DAL GIUDICE ANCHE SE LA CONDIZIONE DI DISAFFEZIONE AL MATRIMONIO ESISTE PER UN SOLO CONIUGE - In base all'art. 151cod. civ. (Cassazione Sezione Prima Civile n. 21099 del 9 ottobre 2007, Pres. Luccioli, Rel. Felicetti).
(Archivi/Famiglia)

L'art. 151 cod. civ., nel testo vigente, prevede che la separazione giudiziaria possa essere chiesta quando si verifichino, "anche indipendentemente dalla volontà di uno o di entrambi i coniugi, fatti tali da rendere intollerabile la pro...
09/10/2007 | 6498 Visite

40. L'ANNULLAMENTO DEL MATRIMONIO DISPOSTO DAL TRIBUNALE ECCLESIASTICO PER L'OCCULTAMENTO AL CONIUGE DI UN'INFEDELT└ PREMATRIMONIALE NON ╚ CONFORME ALL'ORDINE PUBBLICO ITALIANO - Contrasto di giurisprudenza (Cassazione Sezione Prima Civile, ordinanza n. 17767 del 21 agosto 2007, Pres. Luccioli, Rel. Bonomo).
(Archivi/Famiglia)

Giuseppe D. ha ottenuto dal Tribunale Ecclesiastico del Triveneto la dichiarazione di nullità del matrimonio concordatario contratto con Cristina P., sostenendo di avere appreso solo dopo le mozze che sua moglie non gli era stata fedele dura...
21/08/2007 | 6537 Visite

  
Top

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca