Home arrow Ricerca per filtri arrow LAVORO arrow In flash 
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Ricerca per filtri arrow LAVORO arrow In flash


Seleziona l'anno di pubblicazione

Filtra risultati per:

Risultati 61 - 70 di 2188
Ordina per
Mostra # risultati



61. IMMUTABILITA' DELLA CONTESTAZIONE DISCIPLINARE - Garanzia per la difesa (Cassazione Sezione Lavoro n. 5273 del 1 marzo 2017, Pres. Venuti, Rel. Patti).
(Lavoro/In flash)

La violazione del principio di immutabilità della contestazione attiene alla correttezza del procedimento disciplinare, che evidentemente non può che collocarsi in una fase anteriore a quella di eventuale impugnazione giudiziale de...
01/03/2017 | 5602 Visite

62. NEL RICORSO PER CASSAZIONE IL RICORRENTE DEVE INDICARE IL FATTO STORICO NON ESAMINATO E IL LUOGO DELLA DISCUSSIONE PROCESSUALE - Decisività (Cassazione Sezione Lavoro n. 5212 del 28 febbraio 2017, Pres.Venuti, Rel. Spena).
(Lavoro/In flash)

Nel giudizio in Cassazione il nuovo testo del n. 5) dell'art. 360 cod. proc. civ., applicabile ratione temporis in ragione della data di pubblicazione delle sentenza impugnata, introduce nell'ordinamento un vizio specifico che concerne l'omesso ...
28/02/2017 | 5348 Visite

63. LA MANCATA ISCRIZIONE NELL'ALBO DEI PRATICANTI GIORNALISTI COMPORTA LA NULLITA' DEL RAPPORTO DI LAVORO - Non è sanabile con la retrodatazione dell'iscrizione (Cassazione Sezione Lavoro n. 4814 del 24 febbraio 2017, Pres. Di Cerbo, Rel. Balestrieri).
(Lavoro/In flash)

In tema di rapporto di lavoro giornalistico la mancata iscrizione nell'albo dei praticanti giornalisti comporta la nullità del rapporto di lavoro per violazione di legge, che non è sanabile con la retrodatazione successiva dell'isc...
24/02/2017 | 5183 Visite

64. IL LAVORATORE DEMANSIONATO DEVE PRECISARE FATTI E CIRCOSTANZE - Ai fini del risarcimento (Cassazione Sezione Lavoro n. 4264 del 17 febbraio 2017, Pres. Napoletano, Rel. Venuti).
(Lavoro/In flash)

Il danno professionale conseguente al demansionamento può consistere nel pregiudizio derivante dall'impoverimento della capacità professionale acquisita dal lavoratore e dalla mancata acquisizione di una maggiore capacità ov...
17/02/2017 | 5658 Visite

65. CONTROLLO EX ACTIS - Prima dell'esame di merito (Cassazione Sezione Lavoro n. 4120 del 16 febbraio 2017, Pres. Venuti , Rel. Lorito).
(Lavoro/In flash)

Qualora una determinata questione giuridica - che implichi un accertamento di fatto - non risulti trattata in alcun modo nella sentenza impugnata né indicata nelle conclusioni ivi epigrafate, il ricorrente che riproponga tale questione in...
16/02/2017 | 5288 Visite

66. L'INTERESSE DI AGIRE IN APPELLO - Utilità concreta derivabile (Cassazione Sezione Lavoro n. 4011 del 15 febbraio 2017, Pres. Macioce, Rel. Tria).
(Lavoro/In flash)

L'interesse all'impugnazione, che costituisce manifestazione del generale principio dell'interesse ad agire - sancito, quanto alla proposizione della domanda ed alla contraddizione alla stessa, dall'art. 100 cod. proc. civ. - deve essere apprezz...
15/02/2017 | 5228 Visite

67. NEL PROCESSO DEL LAVORO L'ESERCIZIO DEI POTERI ISTRUTTORI D'UFFICIO IN GRADO DI APPELLO PRESUPPONE L'INSUSSISTENZA DI COLPEVOLE INERZIA DELLA PARTE INTERESSATA - Con conseguente preclusione (Cassazione Sezione Lavoro n. 3738 del 13 febbraio 2017, Pres. Macioce , Rel. Blasutto).
(Lavoro/In flash)

Nel processo del lavoro, la necessitĂ  di assicurare un'effettiva tutela del diritto di difesa di cui all'art. 24 Cost., nell'ambito del rispetto dei principi del giusto processo di cui all'art. 111, secondo comma, Cost. e in coerenza con ...
13/02/2017 | 5757 Visite

68. GLI OBBLIGHI DI FEDELTA' SONO PIU' AMPI DI QUELLI PREVISTI DALL'ART. 2105 COD. CIV. - Correttezza e buona fede (Cassazione Sezione Lavoro n. 3739 del 13 febbraio 2017, Pres. Macioce, Rel. Di Paolantonio).
(Lavoro/In flash)

Sebbene l'art. 2105 c.c. richiami espressamente, oltre al divieto di concorrenza, solo il "divulgare notizie attinenti all'organizzazione e ai metodi di produzione dell'impresa" o il "farne uso in modo da poter recare ad essa preg...
13/02/2017 | 5457 Visite

69. LA MERA ACCETTAZIONE DELLA LIQUIDAZIONE NON PUO' ESSERE INTERPRETATA COME RINUNZIA AI DIRITTI DERIVANTI DALL'ILLEGITTIMITA' DEL RECESSO - Non esiste alcuna incompatibilità (Cassazione Sezione Lavoro n. 3045 del 6 febbraio 2017, Pres. Di Cerbo, Rel. Boghetich).
(Lavoro/In flash)

L'orientamento della Suprema Corte è nel senso che la mera accettazione della liquidazione, ancorché non accompagnata da alcuna riserva, non può essere interpretata, per assoluto difetto di concludenza, come tacita dichiaraz...
06/02/2017 | 5181 Visite

70. IL MANCATO ESAME DA PARTE DEL GIUDICE DI UNA ECCEZIONE PURAMENTE PROCESSUALE NON DA' LUOGO A VIZIO DI OMISSIONE DI PRONUNCIA - Merito (Cassazione Sezione Lavoro n. 3052 del 6 febbraio 2017, Pres. Di Cerbo, Rel. Ghinoy).
(Lavoro/In flash)

Il mancato esame da parte del giudice di un'eccezione di natura puramente processuale non è suscettibile di dar luogo al vizio di omissione di pronuncia, in quanto tale vizio si configura esclusivamente nel caso di mancato esame di domand...
06/02/2017 | 5430 Visite

  
Top

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca