Home arrow Ricerca per filtri arrow LAVORO arrow Fatto e diritto 
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Ricerca per filtri arrow LAVORO arrow Fatto e diritto


Seleziona l'anno di pubblicazione

Filtra risultati per:

Risultati 71 - 80 di 1784
Ordina per
Mostra # risultati



71. LA DURATA LEGALE DEL PREAVVISO E' DEROGABILE DALL'AUTONOMIA INDIVIDUALE - Per finalità meritevoli di tutela da parte dell'ordinamento (Cassazione Sezione Lavoro n. 4991 del 12 marzo 2015, Pres. Macioce, Rel. Buffa).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Il lavoratore C. dipendente di una banca di Agrigento ha sottoscritto, durante il rapporto di lavoro, un accordo che modificava la durata del periodo di preavviso protraendola da uno a diciotto mesi. Egli si ├Ę successivamente dimesso e l...
12/03/2015 | 6451 Visite

72. INCOSTITUZIONALE LA NORMATIVA SULLA NOMINA DEI DIRIGENTI DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE - Per violazione della regola del pubblico concorso (Corte Costituzionale n. 37 del 25 febbraio 2015, Pres. Criscuolo, Red. Zanon).
(Lavoro/Fatto e diritto)

In un giudizio promosso dalla Agenzia delle Entrate e Centro Dirpubblica, il Consiglio di Stato, sezione quarta giurisdizionale, ha sollevato, in riferimento agli artt. 3, 51 e 97 della Costituzione (eguaglianza e accesso per concorso ai pubbli...
25/02/2015 | 7347 Visite

73. APPLICAZIONE DI STANDARDS, ESISTENTI NELLA REALTA' SOCIALE - Ai fini dell'accertamento della giusta causa di licenziamento (Cassazione Sezione Lavoro n. 3320 del 19 febbraio 2015, Pres. Macioce, Rel. Ghinoy).
(Lavoro/Fatto e diritto)

La giusta causa di licenziamento cos├Č come il giustificato motivo, costituiscono una nozione che la legge - allo scopo di un adeguamento delle norme alla realt├á da disciplinare, articolata e mutevole nel tempo - configura con dispo...
19/02/2015 | 5984 Visite

74. NON GIUSTIFICANO IL LICENZIAMENTO LE OFFESE RIVOLTE AL SUPERIORE - In stato di turbamento psichico (Cassazione Sezione Lavoro n. 2692 dell'11 febbraio 2015, Pres. e Rel. Roselli).
(Lavoro/Fatto e diritto)

M.T. ├Ę stato licenziato per avere rivolte parole offensive e volgari a un diretto superiore che lo aveva invitato a collaborare per una serenit├á lavorativa nel reparto. Il lavoratore ha impugnato il licenziamento con ricorso ex L. ...
11/02/2015 | 7556 Visite

75. IL CONTRATTO DI FORMAZIONE E LAVORO E' CARATTERIZZATO DALLA CAUSA MISTA - Scambio fra lavoro retribuito e addestramento (Cassazione Sezione Lavoro n. 1324 del 26 gennaio 2015, Pres. Stile, Rel. Venuti).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Fabrizio N. ed altri sono stati assunti alle dipendenze della Trambus Spa con contratti formazione a lavoro a tempo determinato. Cessato il periodo di formazione essi sono stati inquadrati con contratto a tempo indeterminato. Dopo la stabilizzaz...
26/01/2015 | 6718 Visite

76. SVOLGERE LE MANSIONI IN PRECEDENZA ASSEGNATE A UN DIPENDENTE NON COMPORTA LA SUBORDINAZIONE - E' necessario accertare l'eterodirezione (Cassazione Sezione Lavoro n. 1178 del 22 gennaio 2015, Pres. Macioce, Rel. De Marinis).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Antonio S., ha lavorato per la Hygiene Service s.r.l. come addetto alle vendite, con contratto di agenzia. Egli ha chiesto al Tribunale di Napoli di accertare che si era trattato di un rapporto di lavoro subordinato. Il Tribunale ha accolto la ...
22/01/2015 | 6203 Visite

77. IN CASO DI ASSUNZIONI A TERMINE IRREGOLARI DA PARTE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, IL LAVORATORE HA DIRITTO AL RISARCIMENTO DEL DANNO "COMUNITARIO" - Da determinarsi secondo il criterio indicato dall'art. 8 della legge n. 604/66 (Cassazione Sezione Lavoro n. 1181 del 22 gennaio 2015, Pres. Stile, Rel. Tria).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Celine M. ha lavorato come insegnante alle dipendenze della Regione Autonoma della Valle d'Aosta, in base a sette successivi contratti a tempo determinato. Ella ha chiesto al Tribunale di Torino di accertare l'illegittimità delle clausole...
22/01/2015 | 8984 Visite

78. LA SANZIONE DEL LICENZIAMENTO PUO' ESSERE RITENUTA ECCESSIVA IN CASO DI LIMITATO CONSUMO DI VINO DELL'AZIENDA NEL LUOGO DI LAVORO - In situazioni di disagio personale (Cassazione Sezione Lavoro n. 854 del 20 gennaio 2015, Pres. Stile, Rel. De Marinis).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Raffaele C., dipendente della AZ S.p.A., ├Ę stato licenziato con l'addebito di avere, in pi├╣ occasioni in un breve arco di tempo, furtivamente sottratto dal supermercato dove operava come addetto alle vendite, confezioni di vino in ...
20/01/2015 | 6379 Visite

79. COMPORTAMENTI ILLECITI EXTRALAVORATIVI POSSONO GIUSTIFICARE IL LICENZIAMENTO DELL'ADDETTO AL SERVIZIO POSTALE - Per il venir meno del requisito di affidabilità (Cassazione Sezione Lavoro n. 776 del 19 gennaio 2015, Pres. e Rel. Roselli).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Michele L. dipendente delle S.p.A. Poste Italiane ha riportato in sede penale una condanna per usura ed estorsione. L'azienda lo ha licenziato sostenendo che tale condanna aveva comportato il venir meno del vincolo fiduciario. Il lavoratore ha ...
19/01/2015 | 6682 Visite

80. L'ASSOLUZIONE IN SEDE PENALE NON COMPORTA NECESSARIAMENTE L'ILLEGITTIMITA' DEL LICENZIAMENTO - Il giudice civile deve tener conto del disvalore ambientale (Cassazione Sezione Lavoro n. 13 del 5 gennaio 2015, Pres. Roselli, Rel. Tria).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Domenico S. dipendente della EEMS Italia, ├Ę stato licenziato con l'addebito di essersi illecitamente impossessato, approfittando della sua posizione di lavoro, di beni di propriet├á aziendale (componenti di memorie, moduli di memori...
05/01/2015 | 7092 Visite

  
Top

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca