Home arrow Ricerca per filtri arrow LAVORO arrow Fatto e diritto 
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Ricerca per filtri arrow LAVORO arrow Fatto e diritto


Seleziona l'anno di pubblicazione

Filtra risultati per:

Risultati 21 - 30 di 1784
Ordina per
Mostra # risultati



21. L'ATTIVITA' DI ORGANIZZAZIONE E COORDINAMENTO PUO' ESSERE RITENUTA PROPRIA DELLA QUALIFICA DI REDATTORE CAPO - Anche se svolta per piccoli periodici (Cassazione Sezione Lavoro n. 7713 del 19 aprile 2016, Pres. Roselli, Rel. Mammone).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Giuseppe P. giornalista professionista, dipendente del Coni ha curato la realizzazione dei due periodici, Spaziosport e Spaziosport Mese coordinando l'attività di 2-3 dipendenti dell'ente. Egli ha chiesto al Tribunale di Roma, tra l'altro...
19/04/2016 | 6007 Visite

22. L'ACCERTAMENTO DELL'ILLEGITTIMITA' DEL LICENZIAMENTO RICHIEDE UNA COMPLETA ANALISI SULLA GRAVITA' DEL FATTO - E sull'elemento intenzionale (Cassazione Sezione Lavoro n. 7419 del 14 aprile 2016, Pres. Stile, Rel. Esposito).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Stefano S. dipendente della Saimare Spa è stato licenziato per avere preso servizio, il 10 luglio 2009, alle ore 11.30, con notevole ritardo. Egli ha impugnato il licenziamento davanti al Tribunale di Napoli, sostenendo che il ritardo era...
14/04/2016 | 6359 Visite

23. E' NULLO PERCHE' DISCRIMINATORIO IL LICENZIAMENTO DI UNA LAVORATRICE MOTIVATO CON RIFERIMENTO ALLA SUA DICHIARAZIONE DI VOLERSI SOTTOPORRE A PRATICHE DI INSEMINAZIONE ARTIFICIALE ALL'ESTERO - Secondo i principi affermati dalla Corte Europea (Cassazione Sezione Lavoro n. 6575 del 5 aprile 2016, Pres. Roselli, Rel. Spena).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Stefania S. dipendente di uno studio professionale con mansioni di segretaria è stata licenziata con motivazione espressamente riferita al fatto che ella aveva manifestato il proposito di sottoporsi all'estero a pratiche di inseminazione ...
05/04/2016 | 7083 Visite

24. ABUSO NELLA FRUIZIONE DEI PERMESSI OTTENUTI IN BASE ALLA LEGGE N. 104 DEL 1992 - Giusta causa di licenziamento (Cassazione Sezione Lavoro n. 5574 del 22 marzo 2016, Pres. Stile, Rel. Negri della Torre).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Con sentenza n. 737/2014, pubblicata il 22 settembre 2014, la Corte d'Appello di L'Aquila, in accoglimento del reclamo proposto da S.E.VE.L. S.p.a. e in riforma della sentenza del Tribunale di Lanciano in data 7/7/2014, ha respinto la domanda di...
22/03/2016 | 7001 Visite

25. CONTRASTO GIURISPRUDENZIALE SULL'ONERE PROBATORIO IN CASO DI LICENZIAMENTO PER RAGIONI ORGANIZZATIVE - L'impossibilità di repechage deve essere allegata e provata dal datore di lavoro (Cassazione Sezione Lavoro n. 5592 del 22 marzo 2016, Pres. Venuti, Rel. Patti).
(Lavoro/Fatto e diritto)

La Sezione Lavoro della Suprema Corte, con una recente sentenza (n. 5592 del 22 marzo 2016. Pres. Venuti, Rel. Patti) ha apertamente espresso un netto dissenso rispetto all'orientamento sinora decisamente prevalente, in materia di allegazione e ...
22/03/2016 | 6445 Visite

26. LE SEZIONI UNITE STABILISCONO I CRITERI PER IL RISARCIMENTO DEL DANNO AI DIPENDENTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE ILLEGITTIMAMENTE PRECARIZZATI - Secondo le indicazioni della Corte di Giustizia Europea (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 5072 del 15 marzo 2016, Pres. e Rel. Amoroso).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Cristiano M. e Gianluca S. hanno adito con separati ricorsi il Tribunale di Genova per chiedere l'accertamento dell'illegittimità del termine apposto ai contratti di lavoro intercorsi con l'Azienda Ospedaliera San Martino di Genova con la...
15/03/2016 | 9255 Visite

27. LICENZIAMENTO COLLETTIVO PER CHIUSURA DI STABILIMENTO - Criteri per l'individuazione dei lavoratori in esubero (Cassazione Sezione Lavoro n. 4925 del 14 marzo 2016, Pres. Stile, Rel. Lorito).
(Lavoro/Fatto e diritto)

La s.r.l. Mac, articolata in varie strutture, ha avviato una procedura per riduzione di personale, con riferimento alla legge n. 223/91, dichiarando di aver deciso la chiusura del suo stabilimento di Brescia e di avere pertanto la necessit&agrav...
14/03/2016 | 9647 Visite

28. E' GIUSTA CAUSA DI LICENZIAMENTO LO SPACCIO DI STUPEFACENTI FUORI DALL'AZIENDA - Lesione degli interessi morali del datore di lavoro (Cassazione Sezione Lavoro n. 4633 del 9 marzo 2016, Pres. Manna, Rel. Ghinoy).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Pasquale A. dipendente della Fiat Group Automobiles è stato sottoposto a processo penale perché trovato in possesso, fuori dai locali aziendali, di 34 grammi di cocaina destinati allo spaccio, con applicazione della detenzione domi...
09/03/2016 | 6952 Visite

29. IN CASO DI LICENZIAMENTO PER RAGIONI ORGANIZZATIVE IL DATORE DEVE PROVARE NON SOLO LA SOPPRESSIONE DEL POSTO MA ANCHE DI AVERE PROSPETTATO AL LAVORATORE LA POSSIBILITA' DI IMPIEGO IN MANSIONI INFERIORI - Senza ottenerne il consenso (Cassazione Sezione Lavoro n. 4509 dell'8 marzo 2016, Pres. Stile, Rel. Lorito).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Vincenzo Z. dipendente della I. I. Legnami, con mansioni di addetto alla confezione del legno, nonché, per brevi periodi, ad attività di magazziniere ed inquadramento nel IV livello del c.c.n.l. di categoria è stato licenzia...
08/03/2016 | 6717 Visite

30. IL MOBBING PUO' ESSERE ACCERTATO ANCHE MEDIANTE LE RISULTANZE ISTRUTTORIE DI UN ALTRO PROCESSO - Prova atipica (Cassazione Sezione Lavoro n. 3425 del 22 febbraio 2016, Pres. Macioce, Rel. Amendola).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Ludovico P. dipendente della s.p.a. Poste Italiane si è rivolto al Tribunale di Brescia per ottenere la condanna dell'azienda al risarcimento del danno alla persona derivatogli dal mobbing subito nell'arco di circa otto anni. Il Tribunale...
22/02/2016 | 6762 Visite

  
Top

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca