Home arrow Ricerca per filtri arrow LAVORO arrow Fatto e diritto 
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Ricerca per filtri arrow LAVORO arrow Fatto e diritto


Seleziona l'anno di pubblicazione

Filtra risultati per:

Risultati 161 - 170 di 1784
Ordina per
Mostra # risultati



161. LA PERDITA DI ALCUNI TRATTI QUALIFICANTI DELLA PROFESSIONALITA' DEL LAVORATORE PUO' GIUSTIFICARE IL RICONOSCIMENTO DEL RISARCIMENTO DEL DANNO - In via presuntiva (Cassazione Sezione Lavoro n. 13414 del 29 maggio 2013, Pres. Miani Canevari, Rel. Curzio).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Stefano C., dipendente della Banca Antonveneta con qualifica di quadro super, dopo avere svolto per alcuni anni il ruolo gestionale di direttore di filiale è stato privato di tale incarico e destinato ad attività di analisi, revisione...
29/05/2013 | 7539 Visite

162. IL DATORE DI LAVORO DEVE SEMPRE FORMALIZZARE RIGOROSAMENTE PER ISCRITTO LE RAGIONI SOSTITUTIVE ADDOTTE PER L'ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO - Anche se può omettere l'indicazione nominativa del lavoratore sostituito (Corte Costituzionale n. 107 del 29 maggio 2013, Pres. Gallo, Red. Mazzella).
(Lavoro/Fatto e diritto)

G.M. è stato assunto alle dipendenze della s.p.a. Poste Italiane con contratto a tempo determinato del 2.5.2005 "per ragioni di carattere sostitutivo correlate alla specifica esigenza di provvedere alla sostituzione del personale addett...
29/05/2013 | 8361 Visite

163. IN CASO DI ORDINE DI REINTEGRAZIONE IL LAVORATORE DEVE RIPRENDERE SERVIZIO NELLA SEDE CUI ERA ADDETTO AL MOMENTO DELL'INTERRUZIONE DEL RAPPORTO - Illegittima la destinazione ad altra sede (Cassazione Sezione Lavoro n. 11927 del 16 maggio 2013, Pres. Miani Canevari, Rel. Arienzo).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Antonio C. è stato assunto alle dipendenze della S.p.A. Poste Italiane con contratti di lavoro a tempo determinato. Cessato il rapporto egli si è rivolto al Tribunale di Taranto per ottenere l'accertamento dell'illegittimità de...
16/05/2013 | 8448 Visite

164. I DIRITTI DERIVANTI DAL RAPPORTO DI LAVORO DEVONO ESSERE AZIONATI SIMULTANEAMENTE - Per evitare una dannosa frammentazione dei processi (Cassazione Sezione Lavoro n. 11256 del 10 maggio 2013, Pres. Vidiri, Rel. Bronzini).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Gerardo G. dipendente della S.p.A. Gruppo Torinese Trasporti, cessato nel giugno 2005 il rapporto di lavoro, ha promosso nei confronti dell'azienda due procedimenti davanti al Tribunale di Torino; con il primo ha chiesto l'incidenza sul calcolo del...
10/05/2013 | 9007 Visite

165. LA LEGGE FORNERO IN MATERIA DI LICENZIAMENTI NON E' APPLICABILE AI GIUDIZI IN CORSO - Perché comporta un evidente stravolgimento del sistema di allegazioni e prove (Cassazione Sezione Lavoro n. 10550 del 7 maggio 2013, Pres. Stile, Rel. Garri).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Giacomo L. dipendente della S.p.A. Telecom Italia è stato sottoposto a procedimento disciplinare e licenziato nel luglio del 2002, con l'addebito di aver abusivamente utilizzato il telefono cellulare, assegnatogli per ragioni di servizio, in...
07/05/2013 | 7245 Visite

166. L'OBBLIGO DI CONCORSO PER LE ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E' REGOLA DI ORDINE PUBBLICO - La legge straniera non può derogarvi (Cassazione Sezione Lavoro n. 10070 del 26 aprile 2013, Pres. Roselli, Rel. Curzio).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Maria Estela G. e Adriana B., cittadine argentine, hanno lavorato alle dipendenze del Consolato d'Italia a Buenos Aires come impiegate in base a un contratto di lavoro a tempo determinato di sei mesi, rinnovato per due ulteriori semestri. Esse hann...
26/04/2013 | 8650 Visite

167. PER LA MANCATA ESECUZIONE DELL'ORDINE DI REINTEGRAZIONE IL LAVORATORE LICENZIATO PUO' CHIEDERE IL RISARCIMENTO DEI DANNI ULTERIORI - Anche non patrimoniali (Cassazione Sezione Lavoro n. 9073 del 15 aprile 2013, Pres. De Renzis, Rel. Bronzini).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Giuseppe B., medico, ha impugnato davanti al Tribunale di Como il licenziamento intimatogli dalla s.p.a. Italia Hospital. Il Tribunale ha annullato il licenziamento ordinando la reintegrazione nel posto di lavoro e condannando l'azienda al risarcim...
15/04/2013 | 11490 Visite

168. LE RAGIONI DEL RICORSO ALLA SOMMINISTRAZIONE DI MANODOPERA DEVONO ESSERE SPECIFICATE - La loro effettiva sussistenza è oggetto di controllo in sede giudiziaria (Cassazione Sezione Lavoro n. 8120 del 3 aprile 2013, Pres. Amoroso, Rel. Curzio).
(Lavoro/Fatto e diritto)

La ABB s.p.a. ha concluso con la Man Power Spa un contratto di somministrazione avente ad oggetto l'utilizzazione di Giacomo R.. Cessato il rapporto il lavoratore ha chiesto al Tribunale di Bergamo di accertare la nullità del contratto e l'e...
03/04/2013 | 8726 Visite

169. LA PERDITA DI PROFESSIONALITA' E DI IMMAGINE POSSONO COSTITUIRE LE COMPONENTI DI UN GRAVE DANNO NON PATRIMONIALE - In caso di prolungato demansionamento (Cassazione Sezione Lavoro n. 7667 del 27 marzo 2013 Pres. Roselli, Rel. Ianniello).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Giuseppe B., dipendente della Spa Telecom Italia con qualifica di dirigente, dopo aver percorso una brillante carriera, è stato dapprima demansionato e lasciato privo di incarichi per oltre un anno e successivamente licenziato con provvedime...
27/03/2013 | 8932 Visite

170. IL DIPENDENTE PUO' CRITICARE PUBBLICAMENTE IL DATORE DI LAVORO, MA DEVE RISPETTARE I LIMITI DI CONTINENZA - Formale e sostanziale (Cassazione Sezione Lavoro n. 7499 del 20 marzo 2013, Pres. Roselli, Rel. D'Antonio).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Nuccio P. dipendente della Spa Tecnoborgo, esercente la gestione di  un inceneritore, con qualifica di V livello del c.c.l. metalmeccanici, ha inviato un esposto all'Ispesl, all'ASL di Piacenza, all'Ispettorato del Lavoro, all'Inail e al RINA,...
20/03/2013 | 7611 Visite

  
Top

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca