Home arrow Ricerca per filtri arrow LAVORO arrow Fatto e diritto 
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Ricerca per filtri arrow LAVORO arrow Fatto e diritto


Seleziona l'anno di pubblicazione

Filtra risultati per:

Risultati 141 - 150 di 1784
Ordina per
Mostra # risultati



141. LA NUOVA FORMULAZIONE DELL'ART. 2112 COD. CIV. NON HA LEGITTIMATO TUTTE LE OPERAZIONI DI ESTERNALIZZAZIONE DEI SERVIZI - Il ramo d'azienda ceduto deve essere autonomo (Cassazione Sezione Lavoro n. 24262 del 28 ottobre 2013, Pres. Napoletano, Rel. Venuti).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Mario T. dipendente della Telecom Italia S.p.A., addetto al settore "Document Management" ha avuto comunicazione di essere passato alla Telepost S.p.A. per effetto di un contratto di cessione di ramo d'azienda avente ad oggetto tale setto...
28/10/2013 | 7555 Visite

142. NELLE CONCILIAZIONI L'ASSISTENZA DEL SINDACALISTA DEVE ESSERE EFFETTIVA - Il lavoratore deve sapere a quali diritti rinuncia (Cassazione Sezione Lavoro n. 24024 del 23 ottobre 2013, Pres. Lamorgese, Rel. Curzio).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Rosaria M. ed una sua collega, dopo aver lavorato senza regolare inquadramento per la Procura Generalizia Congregazione Suore, hanno sottoscritto un verbale di conciliazione in sede sindacale nel quale si escludeva che esse avessero lavorato in con...
23/10/2013 | 9213 Visite

143. E' ILLEGITTIMO IL COMPORTAMENTO DEL DATORE DI LAVORO CHE PRETENDE DAL DIPENDENTE PRATICHE SCORRETTE - Violazione dell'art. 2087 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 23772 del 21 ottobre 2013, Pres. Vidiri, Rel. D'Antonio).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Con sentenza depositata il 9 febbraio 2009 la Corte d'Appello di L'Aquila, in riforma della sentenza del Tribunale di Teramo, ha condannato Equitalia Polis a pagare al dipendente Anselmo P., adibito a mansioni di messo notificatore, euro 200.000,00...
21/10/2013 | 7545 Visite

144. UN'ATTIVITA' SPORADICA ED OCCASIONALE SVOLTA DURANTE IL PERIODO DI ASSENZA PER MALATTIA NON GIUSTIFICA IL LICENZIAMENTO - Perché scarsamente impegnativa (Cassazione Sezione Lavoro n. 23365 del 15 ottobre 2013, Pres. Lamorgese, Rel. Bronzini).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Gennaro M. dipendente della S.r.l. A. come operaio comune ├Ę stato sottoposto a procedimento disciplinare e licenziato con l'addebito di avere svolto, in un periodo di assenza per malattia, attivit├á lavorativa presso un'agenzia immobil...
15/10/2013 | 7162 Visite

145. PRIMA DI PROCEDERE AL LICENZIAMENTO PER RAGIONI ORGANIZZATIVE L'AZIENDA HA IL DOVERE DI PROSPETTARE AL LAVORATORE LA POSSIBILITA' DI UN IMPIEGO CON MANSIONI INFERIORI - In caso di rifiuto il recesso è legittimo (Cassazione Sezione Lavoro n. 24037 del 12 ottobre 2013, Pres. Stile, Rel. Blasutto).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Antonio D., dipendente della societ├á C. ├Ę stato licenziato nell'aprile 2006 con motivazione riferita a ragioni organizzative. Egli ha impugnato il licenziamento davanti al Tribunale di L'Aquila, per infondatezza della motivazione. Il ...
12/10/2013 | 7979 Visite

146. LE INFRAZIONI A REGOLAMENTAZIONI BANCARIE DEVONO ESSERE INDICATE NEL CODICE DISCIPLINARE - Perché possono consentire il licenziamento (Cassazione Sezione Lavoro n. 22626 del 3 ottobre 2013, Pres. Lamorgese, Rel. Tricomi).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Giorgio C. dipendente della Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana con mansioni di direttore di filiale, ├Ę stato sottoposto a procedimento disciplinare e licenziato in tronco con l'addebito di varie infrazioni: cambio assegni, superam...
03/10/2013 | 6580 Visite

147. LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE PUO' ESSERE CONDANNATA AL RISARCIMENTO DEL DANNO PER AVERE FATTO RICORSO A CONTRATTI A TERMINE ILLEGITTIMI - Anche se non è possibile la conversione in rapporto a tempo indeterminato (Tribunale di Firenze, Sezione Lavoro sentenza n. 948 del 25 settembre 2013, Est. Taiti).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Miriam P. ha lavorato per il Comune di Firenze dal 2008 al 2011 con vari contratti di lavoro subordinato a tempo determinato, recanti quali causali "il regolare funzionamento del servizio", "esigenze temporanee ed eccezionali per mal...
25/09/2013 | 7959 Visite

148. ESPLETATO IL CONCORSO LA DATA DI INQUADRAMENTO DEVE ESSERE QUELLA PREVISTA DAL BANDO - Non può essere posticipata (Cassazione Sezione Lavoro n. 21810 del 24 settembre 2013, Pres. Roselli, Rel. Berrino).
(Lavoro/Fatto e diritto)

G. P. ed altri, dipendenti del Ministero dell'Istruzione hanno vinto un concorso per l'inserimento nell'area funzionale B, posizione economica B 3 a far data dal 1 ottobre 2001. Con successivo decreto il Ministero, in seguito ad un accordo raggiunt...
24/09/2013 | 6621 Visite

149. IN CASO DI CESSIONE DI AZIENDA IL LICENZIAMENTO INEFFICACE INTIMATO DAL CEDENTE NON IMPEDISCE LA CONTINUAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO CON IL CESSIONARIO - In base all'art. 2112 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 21812 del 24 settembre 2013, Pres. Lamorgese, Rel. Balestrieri).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Quirino C., dopo aver lavorato alle dipendenze del Monte dei Paschi di Siena con una serie di contratti a tempo determinato sottoscritti nell'arco temporale 1999 - 2001, ha chiesto al Tribunale di Siena di accertare la nullità dei termini ap...
24/09/2013 | 8367 Visite

150. LA MANCATA ADESIONE DEL DIPENDENTE A UN TENTATIVO DI PERSUASIONE DA PARTE DEL DATORE DI LAVORO E' MENO GRAVE DELL'INSUBORDINAZIONE - Non giustifica il licenziamento (Cassazione Sezione Lavoro n. 21692 del 23 settembre 2013, Pres. Lamorgese, Rel. Pagetta).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Novello V. dipendente della S.p.A. SNAV, esercente una linea di navigazione, ├Ę stato sottoposto a procedimento disciplinare con l'addebito, tra l'altro, di insubordinazione, per non avere eseguito, in occasione di un'agitazione sindacale, l'...
23/09/2013 | 7014 Visite

  
Top

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca